Pandemia. Il 1° maggio il Papa apre un mese di rosario per superare il Covid

May
1
Supplichiamo la Madonna perché soccorra l’umanità

Supplichiamo la Madonna «salute del suo popolo, stella del mare in tempesta» perché soccorra l’umanità «bisognosa di salvezza» (Papa Francesco – 27-03-2020).

Desideriamo unirci all’iniziativa di preghiera promossa da Papa Francesco per il prossimo mese di maggio, che ci invita a pregare il Rosario ogni giorno di questo mese dedicato alla Madonna per chiedere al Signore la fine della pandemia di coronavirus ovunque nel mondo.

«Quante persone pregano, offrono e intercedono per il bene di tutti. La preghiera e il servizio silenzioso: sono le nostre armi vincenti»

Papa Francesco – momento straordinario di preghiera in tempo id epidemia – 27-03-2020.

Il mese di maggio sarà dedicato a una “maratona” di preghiera per invocare la fine della pandemia. L’iniziativa, voluta da Papa Francesco, coinvolgerà trenta santuari nel mondo.A chiudere il mese di preghiera mariana sarà sempre Francesco, il 31 maggio

“L’iniziativa coinvolgerà in modo speciale tutti i santuari del mondo, perché si facciano promotori presso i fedeli, le famiglie e le comunità della recita del rosario per invocare la fine della pandemia. Trenta santuari rappresentativi, sparsi in tutto il mondo, guideranno la preghiera mariana, che verrà trasmessa in diretta sui canali ufficiali della Santa Sede alle ore 18 ogni giorno”, informa il Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione.

Papa Francesco aprirà la preghiera il 1° maggio e la concluderà il 31 maggio.

La recita del Rosario sarà trasmessa in diretta sui canali ufficiali della Santa Sede alle ore 18.00 ogni giorno. Ricordiamo che dal 17 aprile, dal lunedì al sabato, alle ore 12 , è ripresa anche la preghiera del Santo Rosario dalla Basilica di San Pietro guidata dal cardinale Angelo Comastri, vicario emerito del Papa per la Città del Vaticano e arciprete emerito della Basilica. Un momento di preghiera che era iniziato a marzo 2020 per dare speranza all’inizio della prima ondata della pandemia e che è possibile seguire in diretta dal sito di Vatican News e dal canale italiano della Radio Vaticana.

Top