Header Image

La vita consacrata

La vita consacrata significa avere un cuore solo, un’anima sola e una sola volontà con Gesù!

Con la professione dei voti di castità, povertà e obbedienza, offriamo a Dio il nostro cuore e i nostri affetti, i nostri talenti e doni personali, i nostri beni e la nostra volontà – tutto ciò che siamo e abbiamo – per la sua gloria e la salvezza delle anime.

Il nostro quarto voto di ospitalità porta la nostra consacrazione religiosa nella realtà concreta della vita quotidiana. Dà un valore spirituale alle numerose attività del nostro tempo e ci permette di comunicare la compassione e l’amore misericordioso di Dio agli anziani.

Portiamo il nostro abito religioso per ricordare a noi stessi che apparteniamo totalmente a Dio e per testimoniare pubblicamente la nostra consacrazione, la povertà evangelica e la presenza di Dio nel mondo.

Il nostro crocifisso, indossato sotto l’abito, porta le parole di Gesù nel Vangelo di San Matteo: “Io sono mite e umile di cuore”. Questo esprime la spiritualità della nostra fondatrice, Santa Giovanna Jugan.

Top